Corso per Manager in Tutela e Valorizzazione dei prodotti agroalimentari

Corso per Manager in Tutela e Valorizzazione dei prodotti agroalimentari

CatturaCatturaIl BAICR Cultura della Relazione organizza a Roma un corso di alto profilo per top manager del comparto agroalimentare. Il corso, giunto alla seconda edizione,  è denominato “Riconoscimento e tutela dei prodotti tipici e del territorio” e ha come responsabile uno dei massimi esperti italiani di legislazione comunitaria di settore, il professor Orazio Olivieri.

Negli oltre vent’anni del suo operato, Olivieri ha legato il proprio nome a molte attività di tutela e protezione di prodotti tipici e territoriali, dalla stesura di rigorosissimi disciplinari alle azioni di difesa dalle contraffazioni. Tra di esse, emblematica, oltre che efficacissima, fu quella condotta – al fianco del giornalista Luigi Veronelli – per contrastare i falsi Lardo di Colonnata (2001-2003).

“Riconoscimento e tutela dei prodotti tipici e del territorio” rappresenta il primo e unico corso in Italia che mira a formare una figura professionale con tutte le competenze necessarie per esercitare la professione di consulente e di promotore della qualità. Il corso si prefigge di fornire un bagaglio tecnico per padroneggiare materie come la tutela e la valorizzazione dei prodotti tipici.
Il programma del corso è articolato in sei moduli (Vai alla pagina) a cui potranno accedere i laureati in discipline agronomiche, economiche, giuridiche, storico-umanistiche, antropologiche e delle tecnologie alimentari, i funzionari di consorzi e associazioni di promozione e tutela dei prodotti, gli imprenditori del settore, i funzionari pubblici e i consulenti.

Un Manager interdisciplinare al passo con i tempi
«Obiettivo del corso», spiega il professor Olivieri, «è fornire un’approfondita conoscenza interdisciplinare delle diverse forme di tutela e valorizzazione dei prodotti tipici, con attenzione anche agli aspetti applicativi che spesso vengono trascurati. Oggi le competenze in materia di qualità alimentare sono parcellizzate e organizzate a compartimenti stagni, mentre le nuove esigenze del mercato richiedono il possesso di una visione d’insieme di tutte le tematiche coinvolte. Ad esempio – conclude l’esperto – è necessario possedere tanto la capacità di costruire tecnicamente un disciplinare produttivo quanto quella di scrivere, con un taglio appropriato, una relazione storica sull’origine di un prodotto. Tutte queste competenze il nostro corso le garantisce»

PER SCARICARE LA BROCHURE CON TUTTE LE INFO SUL CORSO clicca qui->brochure PT II ed.

-Agevolazioni per i Soci Slow Food

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.