Rete Giovani

who_are_we
Slow Food Youth Network è una rete di giovani studenti, contadini, chef, artigiani che si riconoscono nel movimento Slow Food e che supportano il cambiamento del sistema agro-alimentare.
“We are the world’s future leaders, entrepreneurs, farmers and consumers. The Slow Food Youth Network (SFYN) was founded to make youth familiar with Slow Food’s philosophy that says that all food should be Good, Clean and Fair. This means that food should be prepared with care and respect, grown as sustainable as possible and that the farmers and producers should get a fair wage. SFYN raises awareness among young citizens and consumers to encourage and mobilize them in making responsible choices. It wants them to take part in the public debate about current issues, such as how to feed the world, what to do about food waste, and how to produce food as sustainable as possible”.
PARTECIPA ANCHE TU! CONTATTACI QUI:  https://www.facebook.com/SlowFoodYouthNetworkRoma/
Join us!
Marcia per il clima 29 Novembre

SLOW FOOD ON TOUR

Da aprile 2016 è cominciato il ciclo di incontri per conoscere i produttori dei presidi Slow Food del Lazio. Non perdere l’opportunità di vivere l’esperienza di visitare e tastare da vicino la vita, i luoghi e i sapori dei nostri produttori Slow Food grazie ai nostri tour organizzati. Scrivici ora e prenotati alla prossima tappa! https://www.facebook.com/SlowFoodYouthNetworkRoma/

 

Prima Tappa: Massimo Antonini ed il suo rinomato “Caciofiore della Campagna Romana”.

13048183_10209111368838772_8080495217368489267_o

 

 

Il Caciofiore è un prodotto che vanta una storia millenaria, infatti compare per la prima volta nel 50 a.C. nel “De Rustica” dell’agronomo spagnolo Columella, che probabilmente lo riportava da testi ancora più antichi di Varrone. Duemila anni dopo un gruppo di produttori della Campagna Romana ha deciso di ricominciare a fare questo formaggio.

Tra questi c’è Massimo Antonini dell’Azienda Agricola Acquaranda, il quale oggi (sabato 23 aprile n.d.r.) ha accolto i ragazzi della Rete Giovani Slow food di Roma per una dimostrazione pratica”. Davvero un’esperienza piena di significato, che ha dato conferma ai giovani di Slow Food che la forza del nostro settore agro-alimentare sta nel patrimonio umano che si conserva dentro di esso, e rafforzato in loro la convinzione che un mondo: buono, pulito e giusto è possibile qui ed ora!

 

 

Seconda Tappa: Alla scoperta delle Erbe Spontanee con “le Cicoriare” di Giulianello.

 

GUARDA IL VIDEO

 

 

 

Questo sito web utilizza i cookie per assicurare una migliore esperienza di navigazione, oltre ai cookie di natura tecnica sono utilizzati anche cookie di profilazione utente e cookie di terze parti. Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed esprimere il tuo consenso accedi alla pagina Cookie - Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close