Uguaglianza, rispetto e speranza

Uguaglianza, rispetto e speranza, passano attraverso un corso di cucina

“In cucina funziona come nelle più belle opere d’arte: non si sa niente di un piatto fintanto che si ignora l’intenzione che l’ha fatto nascere”. Scrive così Daniel Pennac, valorizzando con vivo accento quel legame indissolubile che trattiene l’arte e la cultura all’enogastronomia.

Un’intuizione che ci sembra estremamente calzante per raccontare l’esperienza vissuta da alcune mamme, protagoniste di un corso di formazione all’interno del progetto “Prima infanzia social club – Condividendo spazi e parole” selezionato da Con i Bambini Impresa sociale nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile.

L’iniziativa prende il via nel 2017 grazie alla collaborazione di diversi enti partecipanti che insistono nel Rione Esquilino, uno dei quartieri più complessi e vivaci di Roma: primo fra tutti, l’Associazione Genitori Di Donato, all’interno della quale è emersa la riflessione secondo cui è fortemente necessaria un’azione collettiva per togliere da situazioni di degrado sociale i soggetti più deboli del territorio, ovvero bambini e madri in difficoltà. L’Associazione, divenuta poi il soggetto responsabile del progetto, ha potuto contare sulla preziosa collaborazione di Slow Food Roma, da anni in prima linea nel supportare lo sviluppo di forme di cittadinanza attiva, partendo dalle buone pratiche diffuse da oltre 30 anni da Slow Food, legate al cibo buono, pulito e giusto.

…………. Leggi l’articolo completo

 

di Associazione genitori “Scuola Di Donato”